Se non vedi correttamente questa mail  clicca qui

No. 4 - maggio 2013

Cari amici e colleghi,

siamo lieti di inviarvi le ultime notizie riguardanti il progetto Sustainable Timber Action (STA).

Potete trovare ulteriori informazioni sulle attività del progetto sul nostro sito www.sustainable-timber-action.org o scrivendo a progetti@fsc-italia.it. Condividete le vostre esperienze di acquisto di legname sostenibile con noi!

Grazie    
Il team di STA

  1. Il Regolamento EUTR e il suo impatto sugli acquisti pubblici
  2. Nasce la Coalizione Europea per il Legno Tropicale Sostenibile (EU STTC)
  3. IDH, ICLEI e Probos lanciano un database informativo per facilitare gli acquisti pubblici verdi dei prodotti forestali
  4. STA toolkit: schede informative e nuovi casi studio online
  5. Prima fase di successo per l’assistenza ad autorità pubbliche in Europa
  6. Prossimi eventi
  7. Il consorzio STA

 

Il Regolamento EUTR e il suo impatto sugli acquisti pubblici

Il Regolamento EUTR, emanato il 2 dicembre 2010 ed entrato in vigore il 3 marzo 2013, proibisce di immettere sul mercato europeo legno tagliato illegalmente e prodotti legnosi da esso derivati. Il regolamento richiede che sia applicato un sistema di “dovuta diligenza” (due diligence) a tutti i prodotti legnosi immessi sul mercato europeo e che anche i commercianti, a valle della filiera, tengano traccia dei fornitori da cui acquistano legno e prodotti legnosi e, dove possibile, delle entità a cui li rivendono. Si teme tuttavia che l’EUTR non sarà sufficiente a mantenere sotto controllo il taglio illegale, dato che l’implementazione del Regolamento negli stati membri è ancora poco chiara e puntuale. Un’appropriata esecuzione del Regolamento richiederà fondi adeguati, personale qualificato e anche regolari visite di controllo ai paesi fornitori.

Per i committenti, l’entrata in vigore dell’EUTR significa che tutto il legno e i prodotti legnosi venduti nel mercato Europeo devono provenire da fonti legali. Tuttavia questo cambiamento non sarà immediato e nel frattempo i committenti dovrebbero comunque continuare a chiedere e verificare prove di legalità come le licenze FLEGT o CITES o documenti equivalenti. Gli schemi di certificazione forestale non sono prove sufficienti di legalità per l’EUTR ma il legname certificato è classificato come a “basso rischio”.

Un’importante distinzione dev’essere fatta tra legno legale e legno sostenibile. Anche se l’EUTR ridurrà significativamente il rischio di illegalità, la legislazione non specifica che tale legno debba provenire da fonti sostenibili. Pertanto acquistare legno e prodotti legnosi sostenibili richiederà tuttora ai committenti di fornire anche prove di gestione forestale sostenibile, come la certificazione FSC o PEFC. In sintesi, mentre il legno e i prodotti legnosi certificati per una gestione forestale sostenibile presentano un basso rischio (se non trascurabile) di risultare illegali, non tutto il legno che è conforme all’EUTR è anche sostenibile.

Per una versione complete di questo articolo, clicca qui.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

Nasce la Coalizione Europea per il Legno Tropicale Sostenibile (EU STTC)

Una nuova iniziativa, che mira ad aumentare la domanda di legno certificato proveniente da foreste tropicali gestite in modo sostenibile, è stata lanciata dal Ministro dell’Economia Olandese e da IDH - The Sustainable Trade Initiative. La Coalizione Europea per il Legno Tropicale Sostenibile (EU STTC) ha fissato l’obiettivo di ottenere il 30% del legno tropicale venduto nei principali paesi Europei certificato come proveniente da fonti sostenibili entro il 2015.

L’EU STTC riunirà aziende del settore, governi nazionali e autorità locali europee, impegnati a promuovere il mercato del legno sostenibile. Le autorità locali giocheranno un ruolo chiave nella coalizione in qualità di principali acquirenti di legno.

La coalizione sta cercando di identificare autorità locali che hanno una politica d’acquisto di legno sostenibile o che stanno sviluppando tale politica. Il progetto Sustainable Timber Action sarà partner chiave di questa coalizione – ICLEI e COPADE agiranno da lead partner, supportando le autorità locali che vorranno partecipare.

La coalizione sarà formalmente inaugurata alla conferenza del 6 novembre ad Amsterdam (Olanda). La conferenza fungerà anche da evento finale del progetto STA e si auspica di poter contare almeno 10 autorità locali tra i partecipanti iscritti.

Se sei interessato a sapere di più riguardo la coalizione, scrivi all’indirizzo procurement@iclei.org

IDH, ICLEI e Probos lanciano un database informativo di risorse per facilitare gli acquisti pubblici verdi dei prodotti forestali

Sono stati sviluppati diversi strumenti e condivise varie esperienze da parte di organizzazioni in tutta Europa per aiutare le autorità locali ad essere meglio coinvolte nelle politiche di acquisto pubblico verde per il legno e i prodotti forestali. Per garantire agli stakeholder di ottenere i benefici maggiori da questi materiali, IDH The Sustainable Trade Initiative, ICLEI e Probos hanno lanciato congiuntamente un database di risorse, che permette agli utenti di condividere e scambiare materiali di valore a livello europeo.

“Il settore pubblico acquista circa il 15% di tutto il legno e la carta venduti in Europa ogni anno, per edifici e costruzioni civili, arredamento per uffici e da esterni, cancelleria e carta da ufficio” spiega Mark Hidson, direttore dell’area “Acquisto Sostenibile” presso ICLEI. “Se questi prodotti provengono da foreste gestite in modo responsabile, l’impatto sarà notevolmente positivo, spostando il mercato verso la produzione di legname sostenibile”.

Le tre organizzazioni hanno unito le forze per accelerare e superare le attività esistenti e facilitare gli scambi di strumenti ed esperienze. Patrick Jansen, Managing Director di Probos ha dichiarato: “L’obiettivo è semplice: portare il GPP del legno (tropicale) dal solo impegno al rispetto effettivo in diversi paesi europei e rendere la sostenibilità la tendenza dominante nel mercato”. Diverse organizzazioni in 5 paesi chiave (Belgio, Francia, Germania, Italia e Spagna) hanno già aggiunto strumenti e materiali al database.

Ci sono attualmente 90 risorse disponibili nel database e le organizzazioni sono incoraggiate ad aggiungerne ancora. Il database è ospitato nel sito del progetto Sustainable Timber Action e va a completare gli strumenti già disponibili grazie al progetto.

Per maggiori informazioni contattare Mark van Benthem (Probos) all’indirizzo mark.vanbenthem@probos.nl

STA toolkit: schede informative e nuovi casi studio online

Il toolkit di STA è stato aggiornato con schede informative e nuovi casi studio. Le quattro schede offrono una breve introduzione agli argomenti principali trattati dal progetto STA:

Puoi trovare le schede informative qui:

Sono disponibili due nuovi casi studio. Il primo riguarda il comune di Lorüns a Vorarlberg, Austria, che ha costruito un nuova sala comunale secondo gli standard di “casa passiva” e una nuova caserma dei pompieri con una facciata di legno massiccio. Entrambi gli edifici rispettano criteri ecologici: contengono esclusivamente legno proveniente da foreste gestite in modo responsabile, garantito da una certificazione di 3a parte che prevede un piano di gestione forestale con obiettivi di gestione a lungo termine e misure per raggiungere tali obiettivi. Per la procedura di gara, sono stati utilizzati un servizio di consulenza GPP provinciale (ÖkoBeschaffungsService Vorarlberg – ÖBS) e un database di specifiche tecniche (Baubook, diretto dall’Energy Institute di Vorarlberg e l’Istituto Austriaco per l’Edilizia e l’Ecologia  – IBO). Clicca qui per vedere l’intero caso studio.

Un secondo caso studio è in Cornovaglia, dove è stato pubblicato un bando di gara per la progettazione e lo sviluppo di un prototipo per una pensilina sostenibile. Il legno non è stato specificato come materiale di costruzione ma la proposta che prevedeva l’utilizzo del legno alla fine ha vinto il concorso per la sua sostenibilità e proprietà di costruzione del legno lamellare. Attraverso i loro preventivi, ai committenti è stato richiesto di  riportare delle dichiarazioni riguardo cinque aspetti per la progettazione della pensilina, di cui due relativi alla sostenibilità. Le risposte sono state valutate dai committenti in base a come venivano considerati gli aspetti di durata e provenienza dei materiali. Clicca qui per vedere l’intero caso studio.

Prima fase di successo per l’assistenza ad autorità pubbliche in Europa

Il progetto Sustainable Timber Action mira ad assistere le autorità pubbliche europee nell’assicurare che i prodotti legnosi che acquistano siano prodotti e commerciati in modo sostenibile ed equo. Finora i partner del progetto hanno fornito assistenza diretta tecnica e legale a 7 autorità pubbliche riguardo l’attuazione di acquisti di legno sostenibile e molte altre sono previste per i prossimi mesi.

All’interno di questa attività di assistenza, il progetto STA ha supportato, fra le altre, l’implementazione e la diffusione di nuove politiche d’acquisto a Madrid (Spagna) e Brema (Germania), ha contribuito ad aumentare la consapevolezza riguardo il legno sostenibile nei dipartimenti d’acquisto della città a Padova (Italia), Villa de Cans (Spagna) e Rakvere (Estonia) e ha fornito assistenza legale sul Regolamento Europeo per il legno legale ad Hannover (Germania).

Ulteriori attività di assistenza sono già state pianificate fino alla fine del progetto a settembre e ci sono ancora alcuni posti liberi. Per richiedere assistenza scrivere a procurement@iclei.org.

Prossimi eventi

Conferenza Madera Justa, 30 maggio, Madrid (Spagna)

Con lo scopo di creare sinergie tra governi regionali, nazionali ed Europei per lo sviluppo e la messa in atto di politiche per l'acquisto pubblico sostenibile di prodotti legnosi, la conferenza è un'ottima occasione per mostrare strumenti e politiche così come pratiche contrattuali. Risultati e nuove opportunità verranno presentati da alcune delle iniziative più importanti: la campagna Madera Justa, il progetto Sustainable Timber Action e la nuova Colazione Europea per il Legno Tropicale Sostenibile (EU STTC). Per maggiori informazioni, contattare: ana.rizquez@copade.org.

Corsi di formazione

Conferenza europea del progetto STA, 6 novembre, Amsterdam

La conferenza finale di STA non segnerà solo la conclusione del progetto, ma fornirà anche una prospettiva sulle future attività inerenti gli acquisti di legno sostenibile e la Coalizione per il Legno Tropicale Sostenibile. La conferenza è programmata per il 6 novembre 2013 ad Amsterdam. Maggiori informazioni saranno presto disponibili sul sito del progetto: www.sustainable-timber-action.org.

Il consorzio STA

Il progetto Sustainable Timber Action è coordinato da ICLEI – Local Governments for Sustainability e coinvolge i seguenti partner provenienti da 5 paesi europei:

Commenti? Domande? Fateci sapere! Se avete ulteriori domande, se volete inviarci commenti sul progetto STA o volete essere cancellati da questa mailing list, contattateci all'indirizzo: progetti@fsc-italia.it.

La newsletter STA è realizzata dal Segretariato Europeo di ICLEI - Local Governments for Sustainability. Redattori: Sean Carroll, Simon Clement (responsabile).

Copyright 2013 ICLEI European Secretariat GmbH, Freiburg, Germany. Tutti i diritti riservati. Questa newsletter è stata realizzata con il contributo dell'Unione Europea.

I contenuti della pubblicazione sono esclusiva responsabilità del Sustainable Timber Action Consortium e non riflettono in alcun modo le posizioni dell'Unione Europea.